Un’associazione si presenta: Volley Valle dei Laghi

postato in: Articoli | 0

di Sabine Christine Stricker

Da ormai più di dieci anni la Volley Valle dei Laghi opera per promuovere la pallavolo nella nostra valle. Abbiamo cominciato con una squadra, ora possiamo vantarne 5, che partecipano al campionato provinciale. Con impegno e vero spirito sportivo le 90 atlete si allenano due sere durante la settimana e affrontano una partita di campionato il fine settimana, in casa o in trasferta, girando tutta la provincia di Trento.

In questo articolo vogliamo presentare la nostra squadra di punta, che partecipa al campionato provinciale in seconda divisione, campionato concluso l’anno scorso al quarto posto.
Quest’anno l’obiettivo è di tentare un salto di qualità, la qualificazione in prima divisione. Sotto la guida esperta dei nostri allenatori Alessandro Lombardo e Roberto Bressan, che conoscono una ad una le nostre atlete, il gruppo cresce atleticamente con l’obiettivo di creare una squadra solida e competitiva, ma anche un gruppo di ragazze che si diverte giocando a pallavolo e stando insieme. La pallavolo è uno sport di squadra che abbina tecnica e forza fisica con intelligenza, il gioco di gruppo con la forza mentale di ogni singolo membro. In ogni squadra, ci sono vari ruoli da coprire, con peculiarità diverse, perciò anche con allenamenti diversi.
Le nostre palleggiatrici sono Erika Lesa e Jessica Comai. Il compito della palleggiatrice è particolarmente impegnativo, perché consiste nel giostrare il gioco, passando la palla alle attaccanti. Perciò non è solo tecnica ma anche la capacità di vedere le lacune nella difesa della squadra avversaria e di optare per passaggi e strategie non scontate e intuibili da parte degli altri. Velocità negli spostamenti, un palleggio preciso e un campo visivo molto ampio abbinati ad intelligenza, esperienza, furbizia e per dirla con le parole di Roberto “una mentalità da predatore”, cioè grinta e la capacità di valutare l’altra squadra, sono le doti delle atlete che coprono questo ruolo.
Il ruolo del centrale lo coprono Anna Santoni, Debora Comai e Cristina Fellin: Il compito del centrale è il muro, difesa e sostegno alla palleggiatrice; e richiede una particolare sintonia tra le due. Occupando più o meno lo stesso posto, devono agire e muoversi in sintonia per non ostacolarsi a vicenda e per l’attacco c’è bisogno di intesa e molta velocità, questo caratterizza le atlete che coprono proprio questo ruolo.
Un ruolo particolarmente impegnativo è quello del libero. Come suggerisce il termine gode di certe libertà in campo, può sostituire chiunque ma non gioca in prima linea, perciò non può attaccare e non fa la battuta. Il libero è la ragazza più veloce della squadra e ha il compito di difendere e coprire praticamente tutta la seconda linea per tenere libere le atlete per l’attacco. Con intelligenza il libero deve comprendere il gioco degli altri per anticipare gli spostamenti e trovarsi al posto giusto. Il nostro libero titolare è Elisabetta Walzl, che copre questo ruolo con passione e grinta senza temere di tuffarsi per raggiungere il pallone.
Nella pallavolo si divide l’attacco sui due lati, sinistra e destra, perciò abbiamo il ruolo della schiacciatrice e dell’opposto. Eleonora Comai, Eleonora Astro, che hanno il compito di attaccante, si contraddistinguono per la loro capacità di saltare molto in alto per prendere la palla e attaccare con forza e astuzia, ma anche con coraggio e la voglia di prendersi la responsabilità di rischiare per fare punto. Mentre l’attaccante deve anche difendere in seconda linea e spostarsi velocemente per andare in attacco, l’opposto divide le sue forze tra l’attacco e la difesa a muro. Una lettura precisa del gioco dell’avversario è un fondamentale delle atlete di questo ruolo.
Le nostre atlete del ruolo dell’opposto sono Alice Danielli e Chiara Pedrotti. Un compito interessante anche perché sono proprio loro che devono decidere in pochi istanti alternando colpi forti e lunghi a palleggi mirati, tenendo sempre gli occhi aperti e la mente fredda.

gruppo

Cominciando da sinistra in alto: Chiara Comai, Chiara Santoni, Caterina Segantini, Chiara Pedrotti, Cristina Fellin, Elisabetta Walzl, Jessica Comai, Anna Santoni, Eleonora Astro, Alice Danielli, Viviana Taufer, Erika Lesa e Eleonora Comai.
In panchina troviamo altre quattro giocatrici giovanissime: Chiara Comai, Chiara Santoni, Viviana Taufer e Caterina Segantini, che hanno la possibilità di allenarsi con le grandi. Imparando dalle giocatrici più esperte e forti, affrontano questa sfida con impegno e serietà, tenendosi sempre pronte ad entrare in partita anche solo per pochi punti, per fare esperienza con un gioco più veloce e tecnico delle loro categorie (Under 16/14), ma anche per poter sostituire una titolare infortunata o assente per altri motivi. Il campionato è cominciato il 30 ottobre e va avanti, con una partita alla settimana, fino a fine aprile. A chi fosse venuta voglia di assistere a qualche partita e fare il tifo per le nostre ragazze è sempre il benvenuto!